Partner

Le partnership del progetto sono state individuate in base al reale contributo garantito; si è preferito quindi avvalersi di enti o loro distaccamenti locali, convinti anche dell’importanza della crescita delle competenze pugliesi.

Tuttavia, dato l’inestimabile valore scientifico, storico e culturale della collezione oggetto del progetto, si è ritenuto imprescindibile il coinvolgimento dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che ha dato parere favorevole al progetto. Si è quindi optato per richiedere la consulenza esterna all’Ente, il quale in via di progettazione era stato già contattato per richiedere un parere risultato (ovviamente, sennò non saremmo qui!) favorevole.

Fondamentale risulta essere la collaborazione con l’Ente ospitante: l’Istituto IISS VIVANTE-PITAGORA di BARI che deriva dall’accorpamento di due istituti storici della città di Bari: l’Istituto Tecnico Commerciale “Cesare Vivante” (ora Istituto tecnico economico e per il turismo) e l'Istituto Tecnico Geometri “Pitagora” (ora Istituto tecnologico per l'Ambiente le Costruzioni e il territorio).

In particolare la collezione de Romita è ospitata nel palazzo storico sede dell’istituto per geometri “Pitagora”, uno dei più antichi del Mezzogiorno, istituito a Bari nel 1866 con il nome di “Regio Istituto Tecnico”.

La supervisione scientifica sarà affidata all’Associazione Or.Me. L’Associazione ha lo scopo di riunire ornitologi e faunisti, organizzando, coordinando e raccogliendo gli studi relativi all'attività di ricerca sulla fauna e sulla gestione ambientale, sostenendo lavori scientifici di interesse locale, nazionale e internazionale, organizzando attività di educazione e conoscenza della materia, stabilendo gli opportuni contatti con persone, Associazioni ed Enti nazionali e stranieri. Attualmente ORME opera prevalentemente in Puglia, anche come referente di progetti nazionali.

La supervisione e la consulenza in merito alle tematiche della didattica e dell’educazione ambientale sarà affidata al WWF Italia – Sez. Puglia che fornirà un prezioso contributo, collaborando con il gruppo informale anche all’organizzazione degli eventi programmati nel presente progetto.

Il WWF in Puglia è stato fondato a Bari nel 1969 ed è stata la prima struttura periferica nell'Italia meridionale. Oggi, nella Regione, il WWF è presente sul territorio con una Sezione Regionale, 13 Associazioni Locali, 3 Gruppi di referenti territoriali, 5 Oasi, un Centro di Recupero Tartarughe Marine gestito dal WWF Molfetta, un Centro di Educazione Ambientale gestito dalla cooperativa Verderame, un Orto Botanico gestito dal WWF Bisceglie, 4 Fattorie del Panda e un gruppo di Guardie Ambientali Volontarie e numerosissimi attivisti che si impegnano continuamente per la salvaguardia e la conservazione della biodiversità regionale.



 


Questo sito utilizza cookies per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformita` alla nostra Cookie Policy.